Dove è Voyager?

Dove è finito Voyager 1? Pochi giorni fa un po’ in sordina è uscita la notizia che la mitica sonda potrebbe aver lasciato il Sistema Solare. Anche se l’annuncio è molto controverso, e la NASA non è d’accordo, mi è sembrata una possibile novità troppo emozionante per non dedicarle almeno un post.

Voyager 1 è una sonda lanciata dalla NASA il 5 settembre del 1977 con lo scopo di esplorare il Sistema Solare e oltre. Per più di 35 anni insomma la sonda ha viaggiato, percorrendo quasi 20 miliardi di chilometri, lasciandosi alle spalle un pianeta che cambia. Già questo mi sembra qualcosa di estremamente romantico. Ma ancora più romantico è il fatto che a bordo di Voyager ci sia un disco d’oro, voluto dall’astrofisico Carl Sagan. Lo scienziato lo concepì nella convinzione che fosse utile corredare la sonda di una sorta di carta d’identità della Terra, qualcosa che potesse raccontare ad eventuali extraterrestri chi siamo. E quali informazioni vennero incise su questo disco? molte. Fra di esse immagini di vita quotidiana, addirittura quelle di un supermercato, oltre che immagini di natura e animali. E poi qualcosa che parlava delle nostre scoperte scientifiche: la doppia elica del DNA, l’immagine di un microscopio, immagini dal nostro Sistema Solare. E 90 minuti di musica. Quale musica? La lista è lunga, e mancano delle pietre miliari. Avrebbero dovuto esserci i Beatles, ma c’è una leggenda che dice che i loro agenti non riuscirono a definire i diritti d’autore. Ci sono brani di Bach, Mozart, Beethoven, ma anche Chuck Berry, un brano Soul, musica dei nativi americani Navajo, musica indiana, giapponese, cinese, africana … L’obiettivo naturalmente era quello di dare agli eventuali extraterrestri una immagine del nostro pianeta e dei suoi abitanti quanto più equilibrata e senza tempo possibile. Ovviamente non ci si riuscì, e a bordo del Voyager si trova ormai il ritratto di un pianeta e di una umanità che personalmente a me suscitano soprattutto tenerezza e nostalgia, e chissà che effetto potranno mai fare ad ET.

Ma torniamo alla domanda iniziale: dove è Voyager in questo momento? difficile dirlo, per il semplice fatto che nessuno ha definito con precisione dove finisce il Sistema Solare. La notizia però è che a rivista Geophysical Review Letters ha appena accettato uno studio di due ricercatori americani i quali affermano che la sonda sarebbe finalmente entrata nello spazio interstellare lo scorso 25 agosto. A partire da quella data infatti gli strumenti a bordo avrebbero registrato un brusco cambiamento nei raggi cosmici con cui viene in contatto, cioè nel flusso di particelle che pervade tutto l’universo ma che ha caratteristiche diverse da un punto all’altro. La NASA però è di tutt’altro avviso: l’agenzia americana infatti sostiene in un comunicato che si potrà affermare che Voyager è uscito dal Sistema Solare solo quando gli strumenti registreranno una inversione del campo magnetico, cosa che per ora non si è ancora verificata. Avanti Voyager, la strada non è ancora finita.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...